Lun - Sab 8.00 - 18.00 Telefono: +39 0825 1492557

Avellino Calcio

24 Aprile 2020
logo-avellino-calcio-innovation-football-1280x1280.jpeg

L’Us Avellino, lontana dagli impegni del campo a causa dell’emergenza sanitaria legata al COVID-19, continua a lavorare giorno dopo giorno per garantirsi legalità, solidità, programmazione e organizzazione nel breve e nel lungo periodo. L’assenza forzata dal rettangolo di gioco non ha minato la volontà e la capacità del club di strutturarsi  in vista degli impegni vicini e lontani dei biancoverdi.

Tra i progetti sui quali la società ha maggiormente investito il proprio impegno in questi giorni c’è sicuramente la stesura del nuovo Modello 231 (Modello di Gestione, Organizzazione e Controllo). Il Modello è stato redatto nel pieno rispetto delle disposizioni presenti al Capo II del Codice di Giustizia Sportiva (in particolare articoli 6 e 7, relativi alla responsabilità della società) ed è anch’esso parte integrante della volontà, da parte della proprietà, di uniformare il Club agli alti standard di gestione aziendale ed alle “good practices” che contraddistinguono le altre imprese che fanno parte del Gruppo D’Agostino.

Il modello, fondamentale per la messa in sicurezza giuridica del club, è uno degli strumenti che accompagneranno il club nella costruzione e nella programmazione del futuro sportivo ed aziendale dell’Us Avellino.

Qui il link per la consultazione: https://bit.ly/34s2ONf


23 Aprile 2020

Continuano le grandi discussioni sul futuro del campionato di Serie C. Al momento sembra veramente azzardato parlare di ripresa della stagione, si fa sempre più strada l’ipotesi di una sospensione definitiva con la promozione delle prime tre di ogni girone. E la quarta? Tramite sorteggio, secondo alcune anticipazioni. Soluzione che però non convince e che dovrebbe essere rivista. Ha affrontato l’argomento Ezio Capuano, allenatore dell’Avellino.

“Ritengo che sia impossibile ripartire in C. Per le capoliste – ha spiegato a Sportitalia – è un dato inconfutabile che hanno strameritato e parlo di Monza, Vicenza e Reggina, dunque meritano eccome la promozione. Riguardo la quarta onestamente il bussolotto lo lascerei alle massaie per giocare all’Enalotto. Non è assolutamente pensabile che presidenti che hanno investito tantissimo possano giocarsi la serie B ai bussolotti. Ma il tecnico dell’Avellino assolve il numero uno della Lega Pro. Capisco benissimo Ghirelli e gli faccio i complimenti per come sta gestendo la situazione. E capisco quanto sia difficilissimo trovare una soluzione. Nemmeno Einstein sarebbe in grado di prendere una decisione in questo momento. Se si devono giocare i playoff devono farlo tutte le squadre, non solo alcune. Ripeto non è facile”.

fonte: calcioweb.eu


20 Aprile 2020

L’Us Avellino, lontana dagli impegni del campo a causa dell’emergenza sanitaria legata al COVID-19, continua a lavorare giorno dopo giorno per garantirsi legalità, solidità, programmazione e organizzazione nel breve e nel lungo periodo. L’assenza forzata dal rettangolo di gioco non ha minato la volontà e la capacità del club di strutturarsi  in vista degli impegni vicini e lontani dei biancoverdi.

Tra i progetti sui quali la società ha maggiormente investito il proprio impegno in questi giorni c’è sicuramente la stesura del nuovo Modello 231 (Modello di Gestione, Organizzazione e Controllo). Il Modello è stato redatto nel pieno rispetto delle disposizioni presenti al Capo II del Codice di Giustizia Sportiva (in particolare articoli 6 e 7, relativi alla responsabilità della società) ed è anch’esso parte integrante della volontà, da parte della proprietà, di uniformare il Club agli alti standard di gestione aziendale ed alle “good practices” che contraddistinguono le altre imprese che fanno parte del Gruppo D’Agostino.

Il modello, fondamentale per la messa in sicurezza giuridica del club, è uno degli strumenti che accompagneranno il club nella costruzione e nella programmazione del futuro sportivo ed aziendale dell’Us Avellino.

fonte: https://www.tuttoavellino.it

logo avellino calcio - innovation football
logo avellino calcio – innovation football

17 Aprile 2020

In occasione delle scorse festività pasquali e nel clima di incertezza che investe anche il calcio, il presidente Ghirelli ha scritto ai presidenti di C una lettera pubblicata da TuttoC.

“Buona Pasquetta, a voi e alle vostre famiglie. L’assemblea è l’unico organo che può decidere. Non c’è problema di chiedermi di convocare l’Assemblea perché avevo già detto io che l’avremmo convocata tra il 15 e il 20 aprile, pensando che il decreto Cura Italia 2 fosse emanato tra il 10 e il 13 aprile. Sul decreto c’è uno slittamento di date e su questa sarà posizionata la data per la convocazione dell’Assemblea. Ora siamo concentrati sul decreto perché potrebbe essere importante per i nostri club. Non vi preoccupate senza motivo, nessuno deciderà cosa fare senza il giudizio di noi tutti. Se qualcuno vuol divertirsi sulle date, do un consiglio: giochino i numeri al superenalotto, hanno più probabilità di vincere. C’è ancora un convitato di pietra che decide, il MALEDETTO VIRUS. Noi abbiamo deciso il 21 di febbraio us quale fosse la nostra linea: la salute e la difesa dei nostri club. Assicuro che finché ci sarò io, presidente pro tempore, nessuno dall’esterno ci dirà cosa fare affinché possano piegarci ai loro personali interessi. Ognuno di noi ha una traccia che si porta dietro, non alligna in me né pubblicamente né nelle segrete stanze e nemmeno nelle telefonate private avere una lingua biforcuta ed in più sono alieno alle sudditanze con amici e con non amici. Un grande abbraccio con la schiena ‘ritta’”

fonte:https://www.tuttoavellino.it

investire nel calcio, ivnestimenti - innovation football
investire nel calcio, ivnestimenti – innovation football

16 Aprile 2020

Ezio Capuano si è raccontato in una intervista a La Gazzetta dello Sport:

“Non l’ho creato io il mio personaggio. Non sempre avrei dovuto dire quello che pensavo e le mie idee non sono emerse. Su YouTube vedo cose di 20 anni fa e un po’ di vergogno. Quando smontai Mertens? Non lo conoscevo, per fare show dissi che non avrebbe fatto più di 8 gare, sa, c’era Insigne. Poi mi sono scusato. Fare l’allenatore è una missione, io prendo 20 gocce prima delle partite, quando non le prenderò più smetterò di allenare perché saranno finiti gli stimoli. Bisogna entrare nelle menti dei giocatori e trarre il massimo. All’inizio il giocatore ti odia, alla lunga se intelligente ti ama. Non ho mai avuto squadre fortissime, ma ho sempre fatto risultati. Riuscirò a correre anch’io con una Ferrari? Io sono un allenatore del popolo. Vivo per far felice il popolo, qualunque sia la bandiera. La gente aspetta tutta la settimana che tu le dia un risultato. Mi sono legato a tutte le piazze. I salti sull’auto dopo Juve StabiaAvellino? Il clima era molto pe- sante, quando sono uscito la gente mi aspettava per festeggiare. Per questo a luglio ad Avellino non mi hanno voluto: ci sono andato tre mesi dopo e mi sono fatto amare. Solo un pazzo poteva andarci, ma era la piazza che volevo. Ho tenuto il gruppo fuori da tutto, oggi siamo nei playoff e questa proprietà ha la forza per darmi la Ferrari che merito. Mi considero un simbolo del Sud. Ne ho viste di tutti i colori. Una volta con la Puteolana prima di una partita a Giugliano siamo stati aggrediti, non abbiamo giocato e abbiamo perso a tavolino. Il mio centravanti era Sossio Aruta, ho tifato per lui al Grande Fratello Vip. Mi sento inferiore a pochi, e parlo di Serie A. Tutti dicono che tatticamente sono il più bravo ed è dura farmi gol. Sono all’alba, non al crepuscolo. Sono tifoso di Conte, mi rivedo in lui. E uno dei più bravi rimane Montella. Gioie e amarezze in campo? Come moralità dico Potenza: in campo onorando lo sport anche se la squadra era fuori classifica. Come amarezze dico Taranto, perché ero troppo giovane. E poi Sora: abbiamo perso lo spareggio perché qualcuno non ha fatto il suo dovere. Non sono mai finito in un’inchiesta per il calcioscommesse, mentre in A c’è gente che ha commesso crimini verso il calcio. Apprezzo di più chi si mette il cappuccio e fa una rapina. Dopo un Puteolana-Tricase sono stato esonerato perché avevo vinto una partita che non dovevo vincere”.

fonte: tuttoavellino.it

investimenti sul calcio - Serie C - Innovation Football
investimenti sul calcio – Serie C – Innovation Football

8 Aprile 2020

Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky, è intervenuto via Skype su SportChannel: “Capuano si sta confermando, grazie ai risultati. Se un allenatore è pirotecnico come lui, ma perde, i suoi detrattori lo criticano. Ma lui vince anche. Poi è stato divertente, seppure nel dramma, con quel video fatto dal letto di casa, sotto le coperte. Non ha social, spero metta Instagram, perché farebbe migliaia di contatti con le sue dirette. Mi sembra di vedere qualcosa di serio dopo tanto tempo ad Avellino. Con il suo lavoro e la nuova proprietà, con il contributo di Di Somma, mi auguro che possa salutare la Serie C. Magari la festa promozione la vengo a presentare io, ricordo quella serata, la storia del logo, la passione della gente. C’è stata l’ipotesi di fare un bis, ma non ero disponibile. Spero di farlo dopo il Coronavirus.

Il mio affetto per l’Avellino? Non c’erano rapporti particolari del passato, mio padre non ha mai allenato l’Avellino, ma ho sempre avuto un buon rapporto con molte persone di Avellino, tra cui Enzo De Vito. Poi con Sky abbiamo seguito le sorti dell’Avellino, assieme a Diletta Leotta, quindi mi sono legato a questa piazza. Tornare a giocare? Finché non ci arrivano indicazioni positive dalla Protezione Civile, non si possono ipotizzare date certe. Speriamo possa essere a giugno”.

FONTE: https://www.tuttoavellino.it

AVELLINO CALCIO DI MARZIO INNOVATION FOOTBALL


7 Aprile 2020

L’Us Avellino ha confermato il proprio intento primario, ovvero quello di garantire la sicurezza dei propri tesserati, dei dipendenti e di tutti gli stakeholders, a cominciare dai tifosi.

“Alla luce di quanto emerso – dichiara il Presidente dell’Us Avellino, Angelo Antonio D’Agostinonon possiamo che renderci conto una volta di più di quanto il calcio giocato ora passi in secondo piano. Come società professionistica, come imprenditori e come esseri umani il nostro unico pensiero in questo momento è quello di testimoniare la nostra vicinanza e porgere le più sentite condoglianze alle comunità colpite dal Coronavirus ed a tutti quei club che hanno subito dei gravi lutti, all’interno della propria organizzazione e delle proprie famiglie. Mi riferisco in particolar modo alle squadre del girone A, la cui testimonianza oggi è stata davvero toccante e significativa. Di fronte a questo dolore la ripresa del campionato diventa un argomento secondario”

fonte:https://www.usavellino1912.com

logo avellino calcio - innovation football
logo avellino calcio – innovation football

29 Marzo 2020

Il comunicato della società: “L’Us Avellino è lieta di comunicare il suo ingresso negli ESports. Il club biancoverde sarà infatti protagonista di una serie di iniziative nel mondo del gaming online con tornei, amichevoli ed altre iniziative volte a fidelizzare ed attrarre tifosi e permettere loro di affacciarsi, insieme al club, verso il nuovo panorama dell’intrattenimento videoludico.

Per non farsi trovare impreparata, l’Us Avellino ha siglato una partnership con Lupi Esport, gruppo di player campano attivo dall’agosto 2019 che, in poco più di un anno, ha già raggiunto risultati prestigiosi a livello internazionale su Fifa. I fondatori sono gli avellinesi Matteo BarbarisiCarmine Pellecchia e Nicola Maria Pio IandoloBarbarisi e Pellecchia, che hanno già esperienze nel mondo del gaming (per loro anche una parentesi con il team esport dell’Empoli)  insieme a Iandolo curano ora l’organizzazione del team mentre le competizioni sono affidate ad una serie di player che si sono distinti per abilità e bravura. Tra loro c’è Francesco Landi, classe ’97 di Solofra, che è stato selezionato per rappresentare l’Us Avellino nelle prossime amichevoli ufficiali.

Landi (tag JokerClown14) ha già avuto modo di confrontarsi con i migliori player al mondo nella FutChampions di Fifa.

Grazie a questa partnership, l’Us Avellino è ora la quarta squadra di tutta la Lega Pro (dopo Monza, Carrarese e Monopoli) a dotarsi di un proprio team di Esport. La scelta del canale social Twitch e le future iniziative che verranno intraprese saranno per il club un nuovo veicolo di aggregazione ed inclusione, specialmente per le nuove generazioni ed i tifosi più giovani“.

fonte: comunicato stampa Avellino calcio

avellino calcio - investire nel calcio


25 Marzo 2020

In questo periodo di quarantena la società dell’Avellino, sempre attenta alle nuove generazioni e ai nuovi media, affianco ai videomessaggi lanciato dai calciatori, che invitano a restare a casa, ha trovato un altro stratagemma per far passare il tempo ai propri tifosi. Nasce così il canale Spotify ufficiale dell’US Avellino, dove calciatori e membri dello staff tecnico caricheranno man mano le proprie playlist, che i tifosi potranno ascoltare e conoscere così ancor più da vicino i gusti musicali dei propri beniamini.

Qui il canale Spotify ufficiale

fonte:https://www.tuttoavellino.it

investire nel calcio
investire nel calcio

16 Marzo 2020

Il club comunica che da oggi (12 marzo ndr) si è dotato di un nuovo Codice Etico, in linea con le disposizioni di Figc e Lega Pro. In particolare, per espressa volontà dell’amministrazione, il Codice implementa pratiche etico/comportamentali già sposate e condivise dalle altre aziende del Gruppo D’Agostino.L’US  Avellino avrà da oggi uno strumento per migliorare la qualità del lavoro e che contribuirà al consolidarsi del club come modello di azienda all’interno ed all’esterno del contesto sportivo di riferimento.
il Codice è scaricabile da qui:
https://bit.ly/2ISyVvL

fonte: https://www.usavellino1912.com

logo avellino calcio - innovation football
logo avellino calcio – innovation football